NUTS HEALTH BENEFITS 

 

 

 30gr of Nuts..are 8 walnuts; 25 almonds; 28 hazelnuts and 50 pistachios. For years, dieticians have shunned nuts because of their high fat content. Well, you can forget everything you ever heard about nuts, and delight in knowing they are now considered health food! Several studies over the past several years have shown the health benefits of nuts, which contain monounsaturated fat, vitamin E, folic acid, magnesium, copper, protein, and fiber, and are rich in antioxidant phytochemicals. In the “Nurses Health Study”¹, which followed 86,016 nurses for 14 years, found those who regularly eat a variety of nuts including walnuts, peanuts and treenuts may be less likely to develop heart disease than individuals who rarely or never eat nuts, a U.S. study suggests. Compared to people who rarely, if ever, ate nuts, people who had one 28-gram serving of nuts at least five times a week were 14 percent less likely to develop cardiovascular disease and 20 percent less likely to develop coronary heart disease, the study found. The current study looked at different types of nuts separately and found that people who ate walnuts at least once a week had a 19 percent lower risk of cardiovascular disease and a 21 percent lower risk of coronary heart disease than people who never ate nuts. At least two weekly servings of peanuts, meanwhile, was associated with a 13 percent lower risk of cardiovascular disease and a 15 percent lower risk of coronary heart disease. Two servings or more of tree nuts such as almonds, cashews and pistachios were linked to a 15 percent lower risk of cardiovascular disease and a 23 percent lower risk of coronary heart disease.

30 grammi di frutta secca … sono 8 noci; 25 mandorle; 28 nocciole e 50 pistacchi. Per anni, i dietologi li hanno vietati a causa del loro alto contenuto di grassi. Bene, puoi dimenticare tutto ciò che hai sentito parlare, e goderti la consapevolezza di essere ormai considerato un alimento salutare! Diversi studi negli ultimi anni hanno mostrato i benefici per la salute delle noci, che contengono grassi monoinsaturi, vitamina E, acido folico, magnesio, rame, proteine ​​e fibre, e sono ricchi di sostanze antiossidanti. Nello studio “Nurses Health Study”, che ha seguito 86.016 infermieri per 14 anni, ha scoperto che quelli che mangiano regolarmente noci, arachidi ed altra tutta a guscio, possono avere meno probabilità di sviluppare malattie cardiache rispetto alle persone che ne mangiano raramente. Rispetto a quest’ultime, le persone che assumevano una porzione di 28 grammi,almeno cinque volte alla settimana, avevano il 14% in meno di probabilità di sviluppare malattie cardiovascolari, ed il 20% in meno di sviluppare una malattia coronarica. L’attuale studio ha esaminato diversi tipi di frutta a guscio separatamente e ha scoperto che le persone che mangiavano noci almeno una volta alla settimana avevano un rischio inferiore del 19% di malattie cardiovascolari e un rischio inferiore del 21% di malattia coronarica rispetto alle persone che non ne assumevano. Almeno due porzioni settimanali di arachidi, inoltre, erano associate ad un rischio inferiore del 13% di malattie cardiovascolari e un rischio inferiore del 15% di malattia coronarica. Due porzioni o più di frutta come mandorle, anacardi e pistacchi sono stati collegati a un rischio inferiore del 15% di malattie cardiovascolari e un rischio inferiore del 23% di malattia coronarica.

 

1. Journal of the American College of Cardiology, online November 13, 2017.

 

https://www.ieo.it/it/PREVENZIONE/In-primo-piano/Smarfood/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *